Furti a bancomat, 6 arresti tra moldavi e romeni

SOS1308174Roma, 14 ottobre 2013 – Scoperta una banda composta da moldavi e romeni che ha messo a segno oltre 30 “colpi”, manomettendo gli sportelli bancomat di numerosi istituti di credito nella Capitale con la nuova tecnica “cash trapping”.

Sei le ordinanze di custodia cautelare in carcere, che i carabinieri hanno notificato. L’accusa è di associazione per delinquere finalizzata a furti e danneggiamenti aggravati.

La “cash trapping” utilizza una forcella metallica che impedisce la fuoriuscita della banconote.