Stalking: molestava un collega, donna a processo

giudiciCremona, 14 ottobre 2013 – Sul banco degli imputati, per stalking, e’ finita una donna, accusata di avere molestato l’ex collega di lavoro, di cui si era invaghita. Sul suo capo pende anche l’aggravante di averlo insidiato anche dopo il provvedimento di ammonimento del questore. Uno dei primi casi di stalking declinato al femminile e’ arrivato oggi al tribunale di Cremona, davanti al giudice Pierpaolo Beluzzi e al pm onorario, Paolo Tacchinardi. La procura accusa Arianna, di 41 anni, di aver molestato Roberto, di 40 anni, pedinandolo, appostandosi nei pressi della sua abitazione, nascondendosi in mezzo alle auto parcheggiate. I fatti sono avvenuti a Crema (Cremona). Le molestie avrebbero cagionato all’ex collega ”un perdurante e grave stato d’ansia e di paura tale da ingenerare un fondato timore per l’incolumita’ propria e dei propri congiunti”. Le molestie sarebbero state compiute per tre anni, fino al 30 giugno di un anno fa. Il processo entrera’ nel vivo all’udienza del 16 dicembre prossimo.(ANSA).