Confessa omicidio, ma autopsia non conferma

autopsiaTorino, 15 ottobre 2013 – Resta ancora senza risposta il caso dell’anziana disabile morta in casa a Rosta lo scorso mercoledì. L’autopsia sulla salma esumata ieri non ha chiarito le cause del decesso della donna, che aveva 77 anni. L’esame, svolto dal medico legale Roberto Testi, ha escluso che vi sia stata violenza. La sorella, ora ricoverata nel reparto psichiatrico dell’ospedale di Rivoli, si era autoaccusata dell’omicidio dopo avere tentato il suicidio ingerendo barbiturici e tagliandosi le vene.(ANSA)