Truffatore salvadoregno chiamava parrocchie fingendosi presidente Atalanta, smascherato

volante-poliziaBergamo, 15 ottobre 2013 – Telefonava alle parrocchie e ad enti di assistenza e beneficenza spacciandosi per il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi. Raccontava di essere all’estero e di dover assistere una persona in situazione di disagio. Chiedeva quindi di consegnare alla persona in questione 150-200 euro che sarebbero poi stati restituiti insieme a una cospicuo “premio”. La truffa era stata architettata da un 33enne salvadoregno e un 52enne di Bergamo. Chi parlava al telefono, però, era il complice sudamericano. Un sacerdote, infatti, non si è fatto raggirare, dato lo strano accento, e ha chiamato la polizia, che ha bloccato il bergamasco al momento di incassare l’offerta. I due sono stati denunciati per sostituzione di persona non solo dalla Questura ma anche del vero Percassi.