Maltratta figlia di 10 anni, perseguita ex moglie. Arrestato

carabinieri14Roma, 16 ottobre 2013 – Botte e insulti ogni volta che la incontrava e, ancora piu’ dolorosa per una bambina di 10 anni, una continua richiesta di negare l’amore che provava per la madre costringendo la piccola a dichiarare un affetto esclusivo per il padre che, in cambio, le riservava solo schiaffi e pugni. Ieri sera i Carabinieri della Stazione di Tivoli Terme hanno arrestato il padre ‘padrone’ su disposizione del Gip del Tribunale di Tivoli che ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a suo carico. L’uomo, un 38enne di Tivoli, e’ ritenuto responsabile anche del reato di atti persecutori nei confronti della sorella, della ex moglie e del cognato. Ingiurie, minacce, aggressioni verbali e fisiche erano all’ordine del giorno per l’ex coniuge, accusata di influenzare la figlia, per la sorella che cercava di proteggere la nipote da un fratello violento e per il cognato. Il provvedimento restrittivo e’ stato emesso anche grazie ad un lavoro di rete tra i Carabinieri, la psicologa, gli operatori di un centro antiviolenza, che continuano a seguire la bambina affinche’ riesca a superare i traumi subiti, e i servizi sociali, nonche’ l’ospedale di Tivoli al quale si sono dovute rivolgere ripetutamente le vittime. L’uomo, gia’ colpito dal divieto di avvicinamento ai suoi congiunti, e’ stato portato al carcere di Rebibbia.(Adnkronos)