Maxioperazione GdF contro banda criminale nel porto di Palermo, 21 arresti

guardia finanzaPalermo, 16 ottobre 2013 – Maxioperazione della Guardia di Finanza di Palermo contro una pericolosa organizzazione criminale responsabile di furti e rapine a tir e traffico di prodotti contraffatti presso il porto di Palermo. Ventuno le persone arrestate con le accuse di associazione a delinquere finalizzata alla perpetrazione di reati, quali sequestro di persona a scopo di rapina, rapina aggravata, furto aggravato, ricettazione e traffico di prodotti contraffatti. Fra i destinatari delle ordinanze un pregiudicato per mafia, fratello del boss detenuto della cosca di “Borgo Vecchio”, socio di una azienda di trasporti operante nel porto palermitano che monitorava per conto della ‘banda’ arrivi e partenze dei carichi più interessanti da depredare. Ben 10 i colpi messi a segno da gennaio a ottobre del 2012, ricostruiti dagli investigatori, per un valore complessivo di 4 milioni di euro.