Nacque con spina bifida: giudice, madre va risarcita

bifBergamo, 17 ottobre 2013 – Il giudice di Bergamo ha condannato gli Ospedali Riuniti della città lombarda a pagare circa 400mila euro a una madre il cui figlio era nato con la spina bifida a seguito di accertamenti sbagliati.

Per il giudice vi fu ”una mancata informazione”, ”nell’ottica dell’esercizio del diritto della gestante di interrompere la gravidanza”.