Perseguitava ragazzine contattate su Fb, condannato

giustizia-magistraturaCarrara,  17 ottobre 2013 –  Si fingeva amico su facebook e adescava le ragazzine. L’uomo, 38 anni, della Lunigiana, in carcere dal gennaio scorso, e’ stato condannato in tribunale a Massa ad un anno e sei mesi di reclusione. Era accusato di atti persecutori, con l’aggravante di aver agito contro minorenni. L’arresto, da parte dei carabinieri, avvenne a Podenzana (Massa Carrara), al termine di un’indagine partita dalla denuncia di una ragazzina lunigianese, contattata su facebook. Sei le ragazze coinvolte in questa storia (una di Carrara e cinque lunigianesi). La prima segnalazione nel maggio 2010 quando l’uomo, fingendosi piu’ giovane di 20 anni, ha contattato su facebook una ragazza. Pochi giorni dopo l’uomo ha iniziato a fare proposte oscene alla ragazzina che, spaventata, ha raccontato tutto alla madre. E’ cosi’ partita la prima denuncia per molestie. (ANSA).