Prosciuga conto padre e inventa allarme bomba, 47enne denunciato

carabinieri18Roma,  17 ottobre 2013 –  Prosciuga quasi per intero il conto corrente postale del padre. E quando questi, temendo di essere vittima di un ladro “digitale”, decide di fare denuncia e di andare di persona all’ufficio centrale delle Poste Italiane per chiedere dei suoi risparmi, chiama per due volte il 112 segnalando la presenza di una bomba nell’edificio. E’ accaduto a Velletri, dove un 47enne del luogo e’ stato denunciato dai carabinieri per procurato allarme e interruzione di pubblico servizio. Messo alle strette dagli uomini dell’Arma, l’uomo ha infatti ammesso le sue responsabilita’, motivando il gesto con la paura di essere scoperto dal genitore. (AGI)