Assassino Baby Hope ritratta confessione dal carcere

Baby HopeNew York, 18 ottobre 2013 – Conrado Juarez, cugino e presunto assassino di Anjelica Castillo, la bimba di 4 anni nota con il nome di Baby Hope, stuprata, uccisa e ritrovata in una borsa frigo a Nord di Manhattan 22 anni fa, ha ritrattato la sua confessione. Lo scrive il New York Times, che lo ha intervistato in carcere. Anjelica, secondo Juarez, morì cadendo dalle scale, presi dal panico lui e sua sorella decisero di disfarsi del corpo. Ma la confessione di averla stuprata e soffocata gli è stata estorta dalla polizia. (ANSA)