Alloggi comunali occupati abusivamente da affiliati a clan camorristico, 4 denunce

carabinieri21Napoli, 19 ottobre 2013 – Alloggi comunali, già assegnati, occupati abusivamente da affiliati alla cosca dei Pesce, da qualche tempo in lotta con i Mele. Per dividere quelli abitati da suoi affiliati da quelli occupati legittimamente, il clan aveva alzato pareti divisorie per separare gli accessi e installato telecamere a visione notturna per evitare di essere sorpresi dalle forze dell’ordine e dai rivali. I carabinieri ne hanno individuati diversi nel quartiere di Pianura, a Napoli. Ne sono scaturite 4 denunce. Gli affiliati, tra cui figurano parenti del capoclan, avevano occupato abusivamente appartamenti assegnati a terzi o a persone decedute. In tre sono stati denunciati anche per aver realizzato senza concessione fortificazioni di metallo ed in muratura. Rimosse, con il supporto dei vigili del fuoco, 6 cancellate metalliche, 5 porte blindate e 3 pareti in muratura, sistemate in spazi condominiali. Sequestrato un sistema di video-sorveglianza composto da 8 microcamere wireless, anche con visione notturna, installate abusivamente negli infissi e sotto l’intonaco del palazzo. Impianto dotato di centralina di smistamento immagini.