Complicazioni in sala parto, neonato nasce morto. Aperte 2 inchieste

lacrimaOlbia, 20 ottobre 2013 – Una complicazione in sala parto e il bambino nasce morto. Due le inchieste aperte, una interna della Asl di Olbia e una dei Carabinieri. Il fatto è accaduto ieri all’ospedale Paolo Dettori di Tempio Pausania, in Gallura. La mamma, una giovane di 30 anni residente in un comune della zona, era arrivata all’ospedale intorno alle 10 a bordo di un’ambulanza del 118. “Viste le condizioni di imminente parto – scrive la Asl nella nota in cui annuncia l’avvio dell’inchiesta intera -, la donna è stata trasferita in sala parto, dove si sono verificate delle complicanze su cui ora sono in corso accertamenti”. Il piccolo, purtroppo, è nato morto. La direzione aziendale e lo staff del reparto di Ostetricia e Ginecologia avevano subito “richiesto accertamenti tecnici sulla dinamica degli eventi”. Nel frattempo i carabinieri della Compagnia di Tempio stanno raccogliendo testimonianze e documentazione per ricostruire la vicenda e accertare eventuali responsabilità.