Femminicidio:Cassazione, retromarcia su querela irrevocabile

cassazione2Roma, 20 ottobre 2013 –  Nella legge di conversione che ha dato il via libera alla norma sul femminicidio si e’ fatta “una parziale retromarcia” proprio “sulla scelta piu’ significativa operata dal decreto legge in materia di atti persecutori e cioe’ quella relativa alla irrevocabilita’ della querela”. Lo afferma la Cassazione in una relazione a cura dell’Ufficio del Massimario. Anche lo strumento introdotto per delimitare i casi in cui la querela resta revocabile “non sembra particolarmente funzionale allo scopo” e presenta dubbi interpretativi. (ANSA).