Alunni non stanno zitti, maestra chiude loro la bocca con nastro adesivo. Assolta

 

scuolaReggio Emilia, 21 ottobre 2013 – Una maestra delle elementari della Bassa reggiana era stata accusata a gennaio scorso di aver chiuso la bocca con nastro adesivo a tre alunni della prima classe dell’anno scolastico 2011/2012 perché non stavano zitti: ora il caso è stato archiviato. L’insegnante, secondo il Gip avrebbe escogitato “metodi educativi ma nello stesso temo tali da catturare l’attenzione”. E “tra questi si colloca ‘Otto il cerotto’, che in quanto tale ha perso la sua valenza di atto di maltrattamento”. (ANSA)