Incinta con tumore al cervello: manca autorizzazione, Angela Bianco lascia la clinica di Bari

19otto-incinta tumoreBari, 22 ottobre 2013 – Angela Bianco, incinta alla 19ma settimana e affetta da un tumore al cervello, ha deciso di lasciare la clinica barese nella quale era ricoverata. La donna, di origini salernitante, si era spostata a Bari per essere trattata con un nuovo macchinario, il Cyber Knife. L’apparecchio, in dotazione alla clinica privata Mater Dei, non può però essere utilizzato perché la clinica non è autorizzata all’esercizio della radioterapia. Angela ha sempre rifiutato le terapie perché danneggerebbero il feto. L’uso del macchinario, invece, consentirebbe di rimuovere il tumore senza conseguenze per la gravidanza. La Regione Puglia si era riservata di decidere e autorizzare in via straordinaria la clinica ma a condizioni che venissero rispettate le necessarie condizioni di sicurezza. A questo scopo ha nominato una commissione di esperti che si riunirà dopodomani per valutare se l’intervento potrà essere eseguito senza danni per il feto e per la madre. Intanto, però, l’Istituto Pascale di Napoli, che dispone del Cyber Knife, si era detto disponibile ad operare la donna, gratuitamente e da subito.