Indagato prete per fiancheggiamento a boss, scriveva lettere incoraggiamento

prete-280Napoli, 22 ottobre 2013 – C’e’ anche un sacerdote tra gli indagati nell’ambito dell’inchiesta sugli aiuti alla latitanza di Nicola Panaro, elemento di spicco del gruppo Schiavone dei Casalesi, arrestato nel 2010. Si tratta di un prete che, durante i sette anni di latitanza di Panaro, svolgeva missione pastorale in una parrocchia di San Cipriano d’Aversa (Caserta) e, secondo quanto emerso dalle indagini, ha scritto diverse lettere di incoraggiamento indirizzate a Panaro, rendendosi disponibile ad aiutarlo in qualsiasi modo e garantendogli il suo apporto morale e materiale. Le indagini, culminate nelle quattordici ordinanze di custodia in carcere emesse dalla Dda di Napoli ed eseguite dal Comando dei Carabinieri di Casal di Principe, sono state condotte dai pm Giovanni Conzo, Cesare Sirignano, Antonello Ardituro e Catello Maresca, coordinati dal procuratore aggiunto Franco Greco.