Datagate, l’Italia spiata da Usa e Gb

spioRoma, 24 ottobre 2013 – ”La Nsa porta avanti molte attività spionistiche anche sui governi europei, incluso quello italiano”. Lo ha detto Gleen Greenwald, il giornalista americano che custodisce i file della ”talpa” del Datagate Edward Snowden. La dichiarazione è stata fatta prima che esplodesse la tempesta diplomatica dei controlli sul cellulare della cancelliera tedesca Angela Merkel.

Come rivela al settimanale ”L’Espresso”, l’Italia non è stata soltanto nel mirino del sistema Prism creato dagli 007 statunitensi. Con un programma parallelo e convergente chiamato Tempora, anche l’intelligence britannica ha spiato i cavi di fibre ottiche che trasportano telefonate, mail e traffico Internet del nostro paese. Le informazioni rilevanti venivano poi scambiate con l’Nsa americana.

Datagate, incontro Merkel-Hollande – La cancelliera tedesca, Angela Merkel, e il presidente francese, Francois Hollande, avranno un incontro bilaterale a Bruxelles sugli sviluppi dello scandalo Datagate. L’incontro si svolgerà a margine del vertice europeo nel pomeriggio ed era stato organizzato prima degli ultime vicende del caso Datagate. I due leader parleranno della situazione sullo spionaggio americano nell’ottica di coordinare le loro reazioni.