Datagate: ex n.2 Cia, fuga notizie la piu’ grave di sempre

mc1New York, 25 ottobre 2013 –  I danni alla sicurezza nazionale americana causati dalla diffusione di documenti segreti da parte della talpa dell’Nsa Edward Snowden sono i piu’ gravi nella storia degli Usa, secondo la valutazione dell’ex numero due della Cia Michael Morell. ”Credo che questa sia la piu’ grave fuga di notizie, la piu’ grave compromissione di informazioni classificate nella storia della comunita’ di intelligence degli Stati uniti”, ha affermato, in un’intervista alla Cbs News, Morell, che e’ stato vicedirettore della Cia fino all’agosto scorso e per due volte ne e’ stato anche numero uno ad interim. In particolare, ha detto, i danni maggiori sono stati creati dalla diffusione dei documenti noti come il ”Black Budget”, perche’ sono come un manuale, rivelano in quali settori dell’ intelligence gli Usa stanno impiegando fondi. ”Possono fornire agli avversari un vantaggio. Potrebbero concentrare i loro sforzi di contro-intelligence in quei settori in cui abbiamo maggiore successo”, sapendo che ”non devono preoccuparsi troppo in quelli dove non stiamo avendo successo”, ha detto ancora nell’intervista che andra’ in onda il 27 ottobre, ma di cui sono state diffuse alcune anticipazioni. ”Cio’ che ha fatto Edward Snowden – ha affermato Morell – ha messo a rischio gli Stati Uniti perche’ i terroristi hanno imparato dalle rivelazioni, e ora staranno piu’ attenti, mentre noi non otterremo piu’ le informazioni di intelligence che invece avremmo potuto ottenere”. (ANSA)