Ritrovata Giada P., la ragazzina di 14 anni scomparsa da venerdì

SOS1308505Imperia, 27 ottobre 2013 – E’ stata ritrovata verso le 13 ad Imperia dagli uomini della Squadra Mobile, la 14enne Giada P.

La ragazza sta bene. Le ricerche si sono svolte in tutta la provincia ma anche fuori dai confini dell’imperiese. E’ stata la famiglia della giovane a dare l’allarme, nel primo pomeriggio di venerdì, quando la 14enne non ha fatto ritorno a casa.

Le ricerche degli agenti del Commissariato di Sanremo, in collaborazione con i colleghi della Mobile di Imperia, sono subito scattate ma, dopo quasi 36 ore durante le quali non si sono avute notizie della ragazza, gli inquirenti ed i parenti di Giada hanno deciso di diramare un comunicato per chiedere aiuto anche ai media, per pubblicare la scomparsa. La ragazza era stata vista per l’ultima volta ad Arma di Taggia dove avrebbe dovuto prendere il bus per recarsi a scuola a Sanremo.

La svolta per il ritrovamento risale a ieri sera, quando la ragazza, che aveva trascorso la notte tra venerdì e ieri all’aperto nella zona della ‘Spianata’ ad Imperia. Un giovane di origini turche che, caso vuole è anche un alunno della mamma di Giada (una insegnante) ha visto la ragazza sola ed infreddolita e l’ha convinta ad andare a casa da lui. I genitori del ragazzo l’hanno ospitata e, questa mattina Giada ha raccontato all’amico quanto era accaduto, chiedendogli di non dire nulla. Il giovane turco ha atteso che Giada si addormentasse e, anche dopo aver visto le notizie sulla ragazza, ha chiamato la Polizia.

Verso le 13 gli agenti della Squadra Mobile, coordinati dal Dirigente Massimiliano Russo, hanno raggiunto Giada presso l’abitazione dove era stata ospitata e l’hanno convinta a seguirli in Questura, dove c’erano già i genitori. C’è stato il chiarimento tra loro ed ora, dopo tanta paura, Giada è tornata a casa con i genitori. La ‘fuga’ è dovuta probabilmente ad una serie di incomprensioni, forse Giada voleva cambiare scuola ed è scappata per una sorta di ribellione. Sono state ore di grande tensione per le forze dell’ordine, che hanno passato una notte e due intere giornate alla sua ricerca ma, alla fine, tutto è finito bene.