Detenuto ultraottantenne muore, era in carcere per abusi sessuali

CARCERI: OPG MONTELUPO, 'I PAZZI SONO FUORI'Ferrara, 28 ottobre 2013 – Un detenuto ultraottantenne ristretto nel carcere di Ferrara, nella sezione protetti per abusi sessuali, è morto sabato mattina verso le 7, sembrerebbe per cause naturali. Lo riferisce sindacato di polizia penitenziaria Sappe; nonostante i soccorsi, per l’anziano non c’è stato nulla da fare.

Il Sappe ricorda che in Emilia-Romagna ci sono più di 3.800 detenuti, a fronte di una capienza di 2.400 posti, e mancano oltre 600 appartenenti al Corpo di polizia penitenziaria nei vari ruoli.