Omicidio Salamone, il tribunale del Riesame scarcera l’accusato Mancuso

valentina salamone nicola mancusoCatania, 28 ottobre 2013 – Il Riesame di Catania, accogliendo il ricorso dei difensori di Nicola Mancuso, ha disposto la scarcerazione dell’indagato, accusato di essere uno degli assassini di Valentina. A dare la notizia a LiveSiciliaCatania è stato l’avvocato Rosario Pennisi, uno dei legali del 30enne accusato del delitto della giovane. Non si conoscono ancora le motivazioni ma s’ipotizza siano legate all’analisi del Dna su macchie di sangue isolate dai carabinieri del Ris di Messina su una scarpa della vittima e che secondo l’accusa sarebbero appartenute all’indagato. 

IL CASO – Mancuso era stato arrestato il 4 marzo scorso con l’accusa di aver ucciso nel 2010 la 19enne Valentina Salamone. Secondo l’accusa l’uomo sposato e padre di tre figli avrebbe inscenato quello che da principio sembrava un suicidio facendo trovare la ragazza impiccata alla trave di una villetta dove Valentina si trovava con alcuni amici per un week end. La ragazza, secondo quanto ricostruito dall’accusa, stava probabilmente mettendo a repentaglio il suo matrimonio. (Corriere.it)