Ubriaco e armato di pistola minaccia sindaco

polizia_notteNapoli, 30 ottobre 2013 – In preda ai fumi dell’alcol e’ stato sorpreso e arrestato dalla Polizia mentre in strada, armato di una pistola, minacciava il sindaco di Torre Annunziata (Napoli), Giosue’ Astarita: il fatto e’ avvenuto ieri sera. A finire in manette e’ stato un pregiudicato di 34 anni, Antonio Uliano, figlio di Michele Uliano, soprannominato “‘o pastore”, che fu l’autista della moglie del boss Valentino Gionta. Uliano, risultato positivo all’alcoltest, e’ ora accusato di detenzione e porto di arma da guerra clandestina, ricettazione, resistenza e minacce aggravate. Il sindaco di Torre Annunziata ha riferito ai poliziotti di essere stato avvicinato da Uliano mentre era in un bar della citta’, a poca distanza dal commissariato: l’uomo, verosimilmente ubriaco, ha cominciato a farfugliare frasi sconnesse. Poi, rivolgendosi al primo cittadino, ha detto: “stasera c’e’ anche il sindaco. A voi (il sindaco, ndr) piace sempre parlare della malavita: io appartengo ai Gionta”. Starita, dopo l’episodio, ha cercato di allontanarsi ma ha e’ stato raggiunto da Uliano che ha estratto una pistola dalla cintola dei pantaloni – una Beretta calibro 9 parabellum con colpo in canna, matricola punzonata e 15 cartucce nel caricatore – e l’ha puntata verso il sindaco. A questo punto, dopo una segnalazione relativa a una lite in strada, sul posto e’ giunta un’auto della polizia,: gli agenti, con la dovuta cautela, si sono avvicinati al 34enne e, al termine di una colluttazione, sono riusciti a disarmarlo. Per lui, oggi, e’ previsto il giudizio con rito direttissimo nel tribunale di Torre Annunziata. (ANSA).