Accoltella figlio tetraplegico, 31enne ancora grave. Padre sorvegliato a vista

carabinieri34Torino, 2 novembre 2013 – E’ sorvegliato a vista in carcere perché si teme possa farsi del male l’uomo di 73 anni che ieri a Torino ha tentato di uccidere il figlio tetraplegico di 31 anni. Intanto le condizioni del ferito, raggiunto da quattro fendenti, restano gravi ma stabili. Il padre, dopo l’aggressione, ha aspettato in casa i carabinieri ai quali ha raccontato che non ce la faceva più a vedere il figlio in quelle condizioni. Il pm Roberto Furlan ha chiesto la convalida dell’arresto per tentato omicidio. (ANSA)

 

Leggi anche:
Tetraplegico accoltellato da padre, è grave. Madre ha dato l’allarme
Tetraplegico accoltellato dal padre: ”Ero disperato”