Promettevano lavoro dietro pagamento quota poi sparivano, denunciati

polizia24Torino, 3 novembre 2013 – Pubblicavano su Internet annunci di lavoro allettanti, nei settori più disparati: addetti mensa, autotrasportatori, manutentori negli ospedali e incaricati dei servizi di pulizie. Facevano firmare alle vittime un contratto di lavoro, falso, poi chiedevano una quota associativa da pagare in contanti per diventare soci dell’azienda che si aggirava intorno ai 250-300 euro. E infine sparivano. Luca Bertolazzi, 41 anni con precedenti per truffa, e Marco Iraci, classe ’69 anche lui pregiudicato, sono stati denunciati per truffa dopo un’indagine del commissariato di polizia Torino Dora-Vanchiglia, partita dalla segnalazione di una 30enne che era caduta nella trappola. Una dei tanti, perché sarebbero una sessantina le segnalazioni raccolte dalle forze dell’ordine nell’ultimo anno. Anche se si teme che le vittime possano essere molto di più. Almeno 200 nel solo torinese, per una truffa che può aver reso anche 50 mila euro. (Fonte: LaStampa.it)