David Cariolario, ricoverato in coma in Cina: parte colletta urgente per riportarlo in Italia

david cariolarioVenezia, 5 novembre 2013 – Una colletta che corre anche via web, in una disperata lotta contro il tempo, è in atto per riportare in Italia un docente universitario di Padova, David Cariolaro, 44 anni, ricoverato in coma in un ospedale a cento chilometri da Shanghai perché vittima di una caduta avvenuta 40 giorni fa. La struttura cinese, sostengono i familiari, non sarebbe in grado di operarlo. Il trasporto per un paziente con un quadro clinico come quello di David è possibile solo con un aereo attrezzato e in grado di garantirgli la ventilazione assistita. Requisiti ai quali solo Air France risponde, ma la notevole quantità di ossigeno indispensabile a Cariolaro è sopra gli standard. L’altra difficoltà è il prezzo del volo: ci vogliono 150 mila euro. E così su Facebook è stata lanciata una colletta per riportarlo a casa, dagli amici partono appelli al ministro degli Esteri Emma Bonino, ma il tempo stringe e non si può tergiversare. Anche perché l’assicurazione dello sfortunato universitario non copre tutti i costi sanitari e il padre Gianfranco, professore emerito di Ingegneria delle telecomunicazioni dell’Ateneo di Padova e nome noto nel mondo anche per aver collaborato con la Nasa, sborsa ogni giorno 1.500 euro al Koolon Hospital.