Mostrato alla stampa il ”tesoro di Hitler”, tele ora al sicuro in un deposito

tesoro hitlerMonaco, 5 novembre 2013 – Il ”tesoro” di Adolf Hitler, le oltre 1.500 tele di maestri del ‘900 ritrovate in un appartamento degradato a Monaco, sono state presentate alla stampa. I capolavori, tra cui compaiono opere di Chagall, Matisse, Klee, Picasso e Renoir, per un valore che supera il miliardo di euro, sono al sicuro in un deposito della dogana a Garching, non lontano da Monaco. Erano a casa del pensionato Cornelius Gurlitt, 80 anni, ammassati fra la sporcizia. Gurlitt, che non è residente in Germania e risultava un fantasma per le autorità, è il figlio di un noto mercante d’arte di Dresda, attivo nel Terzo Reich, Hildebrandt Gurlitt, morto nel 1956. (ANSA)

Leggi anche:
Da Picasso a Renoir, ritrovate 1500 opere confiscate da Hitler