Clinica degli orrori: confermati 15 anni e 6 mesi in appello a Brega

giustizia processoMilano, 6 novembre 2013 – E’ stata confermata in appello, dopo il rinvio della Cassazione, la sentenza che ha condannato l’ex primario del reparto di Chirurgia toracica della Santa Rita (”clinica degli orrori”, come veniva chiamata nelle intercettazioni) Pier Paolo Brega Massone a 15 anni e 6 mesi di reclusione per lo scandalo delle presunte operazioni chirurgiche inutili, finalizzate a ottenere rimborsi dalla Regione. Brega Massone risponde di truffa, falso e una novantina di casi di lesioni dolose ed e’ imputato in un secondo processo, in corso, dove e’ accusato anche di omicidio per i casi in cui alcuni pazienti sarebbero morti in seguito a operazioni eseguite nonostante non ve ne fosse la necessita’.
Confermata anche la pena a 4 anni, 4 mesi e 15 giorni di carcere per uno dei suoi vice, Marco Pansera. Ridotta invece da 9 anni e 9 mesi a 8 anni e 2 mesi la pena per Pietro Fabio Presicci. La Cassazione aveva rimandato gli atti all’Appello per un ricalcolo delle prescrizioni. (AGI) .