Bomba al carcere Ferrara fu saluto anarchico a Cospito e Gai

cospit gai attentato adinolfiBologna, 12 novembre 2013 – La bomba carta gettata all’interno del recinto del carcere di Ferrara il 29 ottobre scorso è stato ”un saluto ai compagni reclusi” in quel carcere e in particolar modo a ”Alfredo Cospito e Nicola Gai”, i due anarco-insurrezionalisti condannati oggi dal tribunale di Genova a 10 e 9 anni di reclusione per la gambizzazione dell’ad di Ansaldo Nucleare Roberto Adinolfi. Viene spiegato in un messaggio via web. (ANSA)

 

 

Leggi anche:
Bomba carta contro carcere, cade davanti alla zona delle celle di 2 anarchici
Attentato Adinolfi: condannati i due anarchici Cospito e Gai