Strada finanziata con 29 mln e mai realizzata, imprenditori a giudizio

riccardo fusiFirenze, 15 novembre 2013 – L’ex patron della Btp, Riccardo Fusi, e gli allora vertici del Consorzio Etruria, l’ad Massimo Pagnini e il presidente Armando Vanni, sono stati rinviati a giudizio nel procedimento sulla cosiddetta ‘bretella fantasma’, il collegamento autostradale Lastra a Signa-Prato finanziato con 29 milioni dalla Regione Toscana, nel 2006, e mai costruito. Secondo l’accusa, parte di quei soldi sarebbe stata usata per estinguere due finanziamenti della Btp e debiti con i fornitori del Consorzio Etruria. (ANSA)

Nella foto: Riccardo Fusi