”Restituitemi i quadri”, parla l’uomo che custodiva il ‘tesoro di Hitler’

tesoro hitlerRoma, 17 novembre 2013 – ”Mi mancano i quadri, ne sono il legittimo proprietario, devono tornare a casa”: in un’intervista al settimanale Der Spiegel, Cornelius Gurlitt – nella cui casa di Monaco di Baviera sono stati trovati oltre 1.400 quadri tra cui capolavori sconosciuti di Matisse, Klee e Picasso – conferma di avere ereditato i dipinti da suo padre collezionista. Gurlitt (80 anni) è convinto che la maggioranza delle opere siano di provenienza legittima e non facciano parte del cosiddetto ‘tesoro di Hitler’. (ANSA)

 

Leggi anche:
Da Picasso a Renoir, ritrovate 1500 opere confiscate da Hitler
Mostrato alla stampa il ”tesoro di Hitler”, tele ora al sicuro in un deposito