Pedofilia: calunnio’ prelati, domiciliari ad ex sacerdote

tribunale giudici giustiziaRoma, 19 novembre 2013 –  Ha ottenuto gli arresti domiciliari Patrizio Poggi, l’ex sacerdote arrestato a Roma il 28 giugno scorso dai carabinieri per calunnia nei confronti di alcuni alti prelati da lui accusati di pedofilia. Lo ha deciso il presidente della VII sezione del tribunale di Roma Roberto Polella, davanti al quale domani comincera’ il processo con il rito immediato all’ex prete. Parere favorevole alla scarcerazione era stato espresso dal procuratore aggiunto Maria Monteleone, titolare degli accertamenti, che ha ritenuto venute meno le condizioni per il mantenimento della custodia cautelare in carcere. Poggi, condannato in passato a cinque anni di reclusione per una vicenda di pedofilia, denuncio’ nel marzo scorso l’esistenza di un presunto gruppo criminale, gestito da tre romani, che procacciava ragazzi italiani e stranieri, anche minorenni, per avviarli alla prostituzione con vari esponenti del clero romano, di cui l’ex sacerdote fece i nomi. Secondo gli investigatori, Poggi concepi’ ed attuo’ un piano calunnioso riferendo circostanze non vere, quelle relative ai prelati, o comunque basate su mere dicerie perche’ dettate da risentimento per motivi personali. In sostanza l’ex prete puntava a ricattare la Curia, secondo quanto emerso nel corso delle indagini, per essere riammesso nel clero e ottenere una revisione del suo processo. (ANSA).