Premio Sakharov a Malala, la 16enne che ha sfidato i talebani

malalaStrasburgo, 20 novembre 2013 – Malala Yousafzai, la 16/enne pachistana che ha sfidato i talebani per il diritto all’istruzione, ha ricevuto nell’emiciclo di Strasburgo dal presidente Martin Schulz il premio Sakharov, attribuito dal Parlamento Ue per la libertà di pensiero. In occasione del 25/mo anniversario del premio, sono presenti 22 precedenti vincitori. “Una sopravvissuta, un’eroina, una donna straordinaria”, “icona globale” e “simbolo della lotta al fanatismo”: ha detto Schulz di Malala, seduta alla sua destra con un sari arancione.
“Dedico questo premio alle Aung San Suu Kyi del Pakistan e del mondo che combattono per i diritti umani nel mondo”. E’ uno dei passaggi del discorso della pachistana Malala Yousafzai che davanti alla plenaria di Strasburgo dopo la consegna del Premio Sakharov ha poi lanciato l’appello a “cambiare l’ideologia del potere: la potenza dei Paesi non deve essere giudicata sulla base della potenza dei loro eserciti e marine”, “vera superpotenza è un Paese pieno di talenti, non quello che ha migliaia di soldati”.(ANSA)