Sardegna: nessuna traccia del disperso; gli sfollati sono 767

soccorsi alluvione sardegnaNuoro, 21 novembre 2013 – Non c’e’ ancora traccia di Giovanni Farre, 62 anni, l’allevatore di Bitti travolto lunedi’ sera nelle campagne di Onani’ (Nuoro) da una piena d’acqua mentre cercava di mettere al riparo il bestiame: i volontari della protezione civile e i vigili del fuoco con attrezzature speciali stanno cercando il corpo ininterrottamente, disperando ormai di poterlo trovare in vita. E’ in calo intanto il numero degli sfollati, secondo l’aggiornamento reso noto stamane dalla Protezione civile regionale: sono 767, dei quali 270 nei centri di accoglienza allestiti in scuole, palestre, parrocchie, alberghi e strutture extra-alberghiere e 497 ospiti in case di parenti o conoscenti. Intanto, mentre riscaldata da un fugace raggio di sole Olbia tenta di tornare alla normalita’ riaprendo scuole e qualche negozio, a scuotere un’altra giornata difficile e faticosa – giornata di lutto nazionale dichiarata dal governo – e’ una nuova allerta meteo che mette in apprensione la Sardegna. Tecnicamente il bollettino parla di un “livello di moderata criticita’” per rischio idrogeologico nell’Iglesiente, Campidano, Logudoro, Gallura, e nei bacini Flumendosa Flumineddu, Montevecchio Pischilappiu e Tirso. La paura fa il resto, facendo temere nuove ondate di quell’acqua che in dodici ore ha travolto e stravolto le vite di migliaia di persone: si prevedono precipitazioni a carattere di rovescio o temporale, anche di forte intensita’, e raffiche di vento fino a 100 chilometri all’ora. Le polemiche inevitabilmente imperversano: si sta cercando ora di capire se l’allarme inviato ai sindaci domenica sia giunto a destinazione almeno via sms – gli uffici comunali erano chiusi e dunque i fax non sono stati letti – e se fosse adeguato alla gravita’ della situazione. Oggi alle 17 il Consiglio regionale, in una seduta straordinaria nel pieno della sessione di bilancio, approvera’ una legge per sopprimere i fondi dei gruppi consiliari e recuperare cosi’ 530 milioni di euro del milione 350mila che la presidente Claudia Lombardo e i capigruppo hanno deciso di destinare agli aiuti ai sardi colpiti dall’alluvione.(AGI)