Accoltellata nel Casertano, l’ipotesi prevalente è quella della rapina

CARABINIERI AUTO CON SCRITTA 112Caserta, 22 novembre 2013 – Una rapina sfociata poi in aggressione. E’ l’ipotesi prevalente su cui lavorano i carabinieri del comando di Caserta per il tentato omicidio di una 35enne dell’Equador, Tania Fatima Tamay Gonzalez, avvenuto ieri nel parco Cerisole a Caserta. Forse un ‘cliente’ che poi ha aggredito la donna, oppure un rapinatore. La 35enne e’ stata colpita con 10 colpi di arma da taglio all’addome ed e’ stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico all’ospedale di Caserta dove e’ stata trasportata. Stamattina e’ stata ascoltata dal capitano Raffaele Romano. Ma le condizioni, non ancora ottimali, non hanno permesso di approfondire meglio le dinamiche dell’accaduto. I militari dell’Arma, infatti, la sentiranno ancora domani per approfondire alcune circostanza come quella legata a una somma di denaro che mancherebbe in casa. (AGI)

Leggi anche:
Giallo a Caserta, 27enne ricoverata con 10 coltellate
Giallo di Caserta, donna accoltellata ascoltata dagli inquirenti