Sequestrano e stuprano prostituta e la buttano fuori dall’auto, 2 fermi

polizia prostituteRoma, 25 novembre 2013 – Sequestro di persona, violenza sessuale, lesioni personali e rapina. Sono i reati contestati dalla polizia a un moldavo e a un romeno sottoposti a fermo con l’accusa di aver violentato a turno una 20enne prostituta romena. Il loro complice, gia’ identificato, e’ tuttora ricercato. L’episodio risale a una settimana fa, quando alcune “squillo” hanno avvicinato una pattuglia del Commissariato Esposizione denunciando che una loro collega, allontanatasi da molto a bordo dell’auto di un cliente, non aveva ancora fatto ritorno. Nella notte i poliziotti, appostatisi nelle vicinanze, hanno visto l’auto raggiungere il luogo dove la giovane era stata prelevata: gli occupanti della vettura, dopo aver aperto lo sportello, hanno scaraventato la donna a terra e sono fuggiti riuscendo a far perdere le loro tracce. Agli agenti che l’hanno immediatamente soccorsa, ha raccontato di aver raggiunto un parcheggio insieme con i due clienti che l’avevano fatta salire in macchina: improvvisamente dal bagagliaio dell’auto era uscito un terzo uomo, armato di coltello, e tutti e tre – raggiunto un luogo isolato – le avevano usato violenza. Acquisite le descrizioni della vittima, alcuni particolari dell’auto e le immagini delle telecamere di videosorveglianza di un distributore di carburanti, i poliziotti hanno delineato un quadro piu’ preciso sull’identita’ dei responsabili: la nota, diffusa ai vari uffici di polizia, ha dato i suoi risultati quando, giovedi’ scorso, due degli aggressori si sono presentati nel Commissariato Spinaceto per sporgere una denuncia e sono stati riconosciuti da un agente. (AGI) .