“Siete gay” e li cacciano dall’hotel, condannati i proprietari

coppia gayLondra, 27 novembre 2013 – La Corte Suprema britannica ha respinto l’appello e confermato la condanna di una coppia di cristiani devoti, proprietari di un Bed and Breakfast, che rifiutarono una stanza ad una coppia gay. Secondo i giudici di Fleet Street il loro comportamento ha costituito un caso discriminazione legato all’orientamento sessuale della coppia.
I ricorrenti avevano sostenuto che non potevano essere costretti a facilitare la commissione di quello che ai loro occhi e’ un peccato, aggiungendo che nella loro decisione non era in alcun modo legata all’omosessualita’ dei due uomini, perche’ e’ loro costume negare le stanze anche alle coppie eterossessuali non spostate. Tesi respinta dalla Corte. I due gestori del B&B devoti si chiamano Hazelmary e Peter Bull. Rifiutarono nel 2008 di accogliere nella loro caso Steven Preddy e Martyn Hall in Cornovaglia. (AGI) .