Controlli a tappeto in centri massaggi, 2 chiusi e 11 ‘sospesi’

polizia carabinieri guardia finanzaMilano, 28 novembre 2013 – Due centri massaggi chiusi perché senza licenza, 11 con l’attività sospesa perché usavano dipendenti in nero: è questo il risultato dei controlli su 50 centri massaggi, quasi tutti gestiti da cinesi, fatti da polizia, carabinieri, gdf e ispettori del lavoro nel varesotto. Sono 18 le violazioni amministrative riscontrate, 5 le denunce: per prostituzione, impiego di uno straniero senza permesso di soggiorno e installazione non autorizzata di telecamere all’interno dei locali. (ANSA)