Tentò di uccidere la fidanzatina 13enne, 19enne in manette

PATTUGLIA CARABINIERI CATANIAReggio Calabria, 30 novembre 2013 – Un giovane di 19 anni e’ stato arrestato dai carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, dovra’ scontare la pena residua di 6 anni e 6 mesi di reclusione per tentato omicidio. Si tratta della tragedia avvenuta lungo la strada di scorrimento veloce Gallico-Gambarie nel primo pomeriggio del 7 aprile del 2011. Il giovane, all’epoca dei fatti 17enne, giunse a bordo di un motorino con la sua fidanzatina di 13 anni in localita’ Cartiera di Gallico, quartiere a nord di Reggio Calabria, nel punto in cui ancora oggi sorgono le rovine dell’impianto di rifiuti la cui costruzione fu bloccata dalla protesta dei cittadini nel 2004. Li’, appartati, i due fidanzatini ebbero una lite per motivi sentimentali al culmine della quale il 17enne prese una grossa pietra e infieri’ con inaudita violenza sulla inerme tredicenne, colpendola ripetutamente alla testa tanto da sfondarle le orbite. Fu un parente del giovane, dopo una lunga trattativa, a convincere il 17enne a consegnarsi, quella sera, alla squadra mobile. (AGI)