Gb, bufera su deputati per +11% retribuzione: pari a 1/3 degli italiani

house of parliamentLondra, 8 dicembre 2013 – E’ polemica in Gran Bretagna per la proposta di aumento della ‘busta paga’ dei deputati, i membri della House of Commons, retribuiti a differenza dei Lord. Il loro ‘stipendio’ dovrebbe salire dell’11%, dalle attuali 66.396 sterline fino a 74.000 sterline lorde l’anno. Tradotte in euro fanno poco piu’ di 88.000 euro l’anno, quasi un terzo rispetto al costo complessivo – sempre al lordo – tra indennita’ e diaria – senza contare le diverse voci dei rimborsi spese per l’esercizio del mandato e le spese di trasporto e di viaggio e quelle telefoniche – dei parlamentari italiani che al lordo percepiscono 215.000 euro.
A decidere l’aumento, contro cui il governo e molti parlamentari si sono espressi, e’ stata la ‘Independent Parliamentary Standards Authority’ (Apsa, l’authority istituita nel 2009 dopo lo scandalo dei rimborsi spese dei deputati).
L’Apsa in settimana formalizzera’ la sua proposta di aumento, che comportera’ comunque un incremento di spesa molto ridotto (500 sterline complessivamente a deputato) perche’ in contemporanea sono previsti incisivi tagli alle loro pensioni. (AGI)