Finanzieri arrestati: comandante, ”grazie a vittime che hanno denunciato”

stefano screpantiPalermo, 19 dicembre 2013 – Grazie ai due imprenditori che hanno denunciato il tentativo di raggiro dei finanzieri poi arrestati”. Lo ha detto all’Adnkronos il generale Stefano Screpanti, comandante provinciale della Guardia di Finanza di Palermo, commentando i cinque arresti, tra cui tre finanzieri, eseguiti oggi dalle Fiamme gialle. Dalle indagini e’ emerso che i cinque si sarebbero avvicinati a due imprenditori per avvertirli di presunti imminenti controlli fiscali. In cambio di mazzette sarebbero riuscitia fermarli. “Le indagini della finanza – spiega – sono state condotte con il massimo rigore. Ringrazio ancora gli imprenditori che sono venuti da noi per segnalare le anomalie delle due visite ricevute dai finanzieri e dagli altri”. “I controlli e le verifiche fiscali seguono procedure rigidissime e sono sottoposti a pu’ livelli di autorizzazione – dice ancora Screpanti – Durante il controllo viene esibito un foglio di servizio specifico e in ogni caso deve essere redatto un verbale che documenti quel che è accaduto”. E invita i cittadini a chiamare subito “il numero del servizio di utilita’ 117 in caso di dubbi o anomalie”. (Adnkronos)

Leggi anche:
Tangenti: 5 arresti, 3 sono finanzieri