Botti di Capodanno, la Lav ai sindaci: “Divieto, sono un pericolo per gli animali”

nograBergamo, 21 dicembre 2013 – Capodanno in arrivo. Per questo, la Lav (lega antivivisezione) di Bergamo ha chiesto al sindaco Tentorio di emanare un’ordiananza con cui si vieta l’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di ogni genere in quanto pericolosi per gli animali, oltre che per le persone. Il fragore dei botti, infatti, oltre a scatenare negli animali una naturale reazione di spavento, li porta frequentemente a perdere l’orientamento, esponendoli così al rischio di smarrimento e investimento. In caso poi di esplosioni a ridosso dell’animale, le conseguenze possono essere molto più drammatiche.

Donato Ceci, responsabile Lav di Bergamo ha spiegato: “Gli animali hanno l’udito molto più sviluppato di quello umano e i forti rumori li possono gettare nel panico, inducendoli a reazioni istintive e incontrollate. Come, ad esempio, gettarsi nel vuoto, divincolarsi spaventati, scavalcare recinzioni e fuggire in strada mettendo seriamente a repentaglio la loro incolumità e quella degli altri”. E ancora: “Contestualmente all’ordinanza – aggiunge Ceci – abbiamo chiesto al sindaco di avviare una campagna informativa rivolta sia agli organi di vigilanza affinchè ne facciano rispettare le disposizioni, sia ai cittadini per far comprendere loro come per festeggiare il nuovo anno e le feste in genere non si debba mettere a rischio la propria incolumità e quella degli animali”.
Fonte Il Giorno