Sgominato traffico reperti archeologici

carabinieri_notteCagliari, 21 dicembre 2013 – Un’associazione a delinquere finalizzata al traffico di reperti archeologici tra Sardegna, Corsica e alcune regioni della penisola è stata sgominata dai carabinieri di Sassari. Navicelle bronzee di epoca nuragica e altri oggetti di particolare interesse storico partivano dall’Isola prevalentemente in direzione della Corsica, con la complicità di alcuni imprenditori sardi. Dieci persone arrestate. Il valore dei 150 reperti archeologici sequestrati si aggira intorno al milione e mezzo di euro. (ANSA)