Aveva l’autocarro colmo di arnesi e porte rubate, arrestato ladro

carabinieri controlliRoma, 22 dicembre 2013 – Era decisamente appesantito, l’autocarro incrociato dai carabinieri del Nucleo radiomobile di Roma la scorsa notte, intorno alle 1.30, lungo via Muraccio di Rischiaro. Un particolare che attirato l’attenzione dei militari e che li ha spinti ad effettuare un controllo. Il conducente, un romeno di 37 anni, con precedenti, alla vista della “gazzella”, ha bruscamente arrestato la marcia del veicolo, catapultandosi fuori dall’abitacolo per azzardare un’improbabile fuga a piedi.

Dopo essere stato bloccato, i carabinieri hanno ispezionato l’autocarro scoprendo il motivo di tale reazione: un “tesoro” composto da 30 porte blindate e da una vasta gamma di prodotti e macchinari di ferramenta e giardinaggio, tra cui otto attrezzi per la raccolta delle olive, tre taglialegna, 11 tagliasiepi, tre motozappe, sette tagliaerba, sei decespugliatori, due bio-trituratori, quattro pezzi di ancorante chimico e 25 flaconi di silicone.

Tutto il materiale, così come l’autocarro, è risultato essere stato da poco rubato dal magazzino di un’azienda, in via del Fosso di Tor Tre Teste, dove i carabinieri, durante un sopralluogo, hanno riscontrato l’effrazione del cancello d’ingresso. La refurtiva e il mezzo, del valore complessivo di decine di migliaia di euro, sono stati recuperati e restituiti al responsabile dell’azienda, mentre il ladro è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo. (Adnkronos)