Lite finita a coltellate, aggressore arrestato dopo un inseguimento

polizia notte8Massa, 22 dicembre 2013 – Un uomo è ricoverato nel reparto di rianimazione di Carrara, un altro è rimasto ferito in maniera lieve ed un terzo è stato arrestato ieri sera nella zona di Bonascola al termine di un inseguimento da parte di una Volante del commissariato di Carrara e degli uomini della squadra mobile di Antonio Dulvi Corcione, che stavano braccando l’uomo dall’alba di ieri. E’ la cronaca di un nuovo episodio di violenza in città. Le sirene delle ambulanze e delle auto della polizia hanno squarciato il silenzio della notte fra venerdì e ieri.

L’allarme è partito dal Cinquale. Siamo nella zona di un locale notturno, e non è ancora chiaro se la rissa sia scoppiata all’interno o all’esterno del locale. Da una prima ricostruzione sembra che la discussione fra tre giovani uomini, tutti fra i 27 e i 40 anni e tutti della zona, sia iniziata all’interno del locale e che i tre, subito allontanati, abbiamo continuato a litigare all’esterno. Per la strada. Ed è qui che si è scatenata la violenza. Sono tante le ricostruzioni e le indiscrezioni che circolavano ieri, ma erano pochissimi i dettagli certi su quanto accaduto. Al vaglio degli investigatori c’erano alcune testimonianze e un paio di ipotesi concrete su cui lavorare in merito alla causa della lite.

Di certo si sa che quando la discussione si è fatta animata, uno dei tre litiganti, l’uomo arrestato ieri sera, ha estratto dalla tasca un coltello ed ha cominciato ad infierire sugli altri due uomini. Uno è stato ferito in modo lieve, l’altro è stato colpito al torace, con la lama a sfiorare un polmone. L’uomo è stramazzato a terra, sanguinante e senza fiato. L’ambulanza lo ha portato d’urgenza all’ospedale di Carrara dove è stato sottoposto ad intervento chirurgico ed è ricoverato nel reparto di rianimazione.

Gli investigatori attendono di ascoltare la sua versione dei fatti. E’ ferito in modo grave, ma non sembra essere in pericolo di vita, tanto che al momento i capi di imputazione per l’accoltellatore possono essere due: lesioni gravissime o tentato omicidio. Nella frenetica giornata di ieri gli inquirenti hanno tenuto il massimo riserbo, stringendo il cerchio intorno all’accoltellatore, che sin dal primo momento ha avuto un nome e un volto, quello di un ventisettenne massese, che ha già avuto guai simili con la giustizia. In fuga e braccato per l’intera giornata, il giovane è stato arrestato ieri all’ora di cena nella zona di Bonascola, a Carrara, e subito accompagnato negli uffici della squadra mobile a Massa. Ha trascorso la notte in cella e ora si attendono l’interrogatorio di garanzia, la sua versione dei fatti e la convalida dell’arresto.

di VALENTINA CONTE

Fonte La Nazione