Mafia: Dia confisca beni per 25 milioni ad imprenditore messinese

dia4Messina, 30 dicembre 2013 – La Dia di Messina ha confiscato beni per 25 milioni, tra aziende, immobili, auto e conti correnti, all’imprenditore Antonino Lamonica, sospettato di contiguita’con esponenti di spicco di gruppi mafiosi operanti nella fascia tirrenica-nebroidea della provincia di Messina. Il provvedimento e’ del Tribunale di Messina, che ha accolto le richieste del sostituto procuratore Vito Di Giorgio e del procuratore Guido Lo Forte.

A carico dell’uomo e’stata inoltre stabilita la misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per due anni. Il Tribunale ha dunque accolto le conclusioni dell’attivita’ di investigazione patrimoniale della Dia di Messina che, insieme alla procura, ha anche valorizzato le dichiarazioni di un collaboratore di giustizia. (Adnkronos)