Congo: padre di Bari,confidiamo in chance diplomazia governo

famiglie adozioni congoBari, 31 dicembre 2013 –  ‘Noi non vogliano tornare assolutamente senza la bambina. Adesso stiamo facendo delle valutazioni perche’ confidiamo nel fatto che il nostro governo abbia ancora qualche possibilita’ diplomatica di riportarci con i bambini”. Lo ha dichiarato in un’intervista a Radionorba Notizie Massimo De Toma, genitore barese che con la moglie Roberta e’ bloccato in Congo, insieme ad altre famiglie, in attesa di tornare con la figlia adottiva. ”Quello che possiamo ribadire – ha aggiunto De Toma – e’ che le famiglie che sono qui non devono avere nessun controllo, in quanto sono tutte alla fine del loro iter adottivo e hanno gia’ avuto un controllo sui documenti dalla commissione interministeriale che fu appositamente creata dal Congo per poter verificare la regolarita’ delle documentazioni. Noi eravamo qui soltanto per prendere un visto e uscire. Tutto questo e’ per noi incredibile e inaccettabile. Il ‘post-adottivo – ha concluso – e’ un controllo che il Congo ha il diritto di fare ma evidentemente non sulle nostre coppie perche’ noi siamo ancora qui”. (ANSA).