Imprenditore suicida a 37 anni, a scoprire il cadavere la sorella

carabinieriPisa, 30 dicembre 2013 – Come ultimo atto della sua vita ha scritto un biglietto di scuse alla mamma e alla sorella. Poi ha appeso una corda e si è impiccato in un magazzino di proprietà della famiglia, nella zona artigianale e commerciale di Castelfranco, a poche centinaia di metri dal confine con Santa Croce, la cittadina dove abitava da anni.

Così ha deciso di porre fine ai suoi giorni un uomo di 37 anni — G.N. le iniziali del nome e del cognome — commerciante di pellami. Nel biglietto non avrebbe fatto alcun cenno ai motivi che l’hanno portato, in un sabato notte di fine anno, a mettere in atto un gesto così terribile ed estremo. L’uomo, dopo la separazione dalla moglie, era tornato da tempo ad abitare con la mamma e la sorella e ultimamente aveva deciso di cessare l’attività dell’azienda di commercio pellami.

E’ STATA la sorella, nelle prime ore della notte di sabato, in pensiero perché il fratello non aveva fatto ritorno a casa e non rispondeva alle telefonate sul cellulare, ad andare a cercarlo nel magazzino della ditta di commercio pellami a Castelfranco. E qui l’ha trovato, privo di vita.
La giovane donna ha dato subito l’allarme al 118 e ai carabinieri. I soccorritori sono arrivati in pochissimo tempo nel luogo della tragedia, ma non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del trentasettenne. ossime ore, a esame autoptico.

LE INDAGINI sono condotte dai carabinieri della compagnia di San Miniato. Viene esclusa ogni altra ipotesi diversa dal suicidio. Tanto che il magistrato di turno ha dato il via libera alla restituzione della salma ai familiari e i funerali del trentasettenne si svolgeranno già questa mattina.

UN INSIEME di cause, dunque, all’origine del dramma, non ultima la chiusura la società a responsabilità limitata di commercio del pellame. Certo, secondo gli inquirenti, il peso di questa chiusura, da solo, non avrebbe dovuto portare alla tragedia.

Ma forse è stato proprio questo ultimo colpo a far precipitare una situazione già in bilico. La terribile notizia del suicidio del giovane commerciante ha destato profondo cordoglio e commozione a Santa Croce dove la famiglia è molto conosciuta.

Fonte: La Nazione