Sbalzate fuori dall’auto dopo incidente, madre e figlia travolte e uccise in autostrada

Foto: archivio
Foto: archivio

Cosenza, 1 gennaio 2014 – Due donne sbalzate dalla loro auto in seguito allo scontro con un’altra vettura sono morte dopo essere state investite da una terza auto, il cui conducente non si è fermato. E’ successo la notte di Capodanno sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria, a Montalto Uffugo.

Le vittime erano madre e figlia. Carmela Prezioso, 77 anni, e Giuliana Garritano, 42, viaggiavano a bordo di una Nissan Micra con altre due persone: una ha subìto ferite lievi, mentre l’altra, di 54 anni, è ricoverata in prognosi riservata nell’ospedale di Cosenza.

La vettura, in un tratto rettilineo, è stata tamponata da una Fiat Punto. Il conducente della Micra ha perso il controllo, la vettura è andata in testa-coda e gli occupanti sono stati sbalzati fuori e sono stati investiti da un’auto in transito, il cui conducente non si è fermato. Al momento dell’incidente, nella zona pioveva leggermente. Il tratto stradale è rimasto chiuso al traffico per alcune ore.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del distaccamento di Cosenza Nord della polizia stradale che hanno ascoltato alcuni automobilisti, i quali hanno riferito la dinamica dell’incidente fornendo anche il numero di targa dell’auto pirata. Immediatamente è scattata la caccia al conducente.

Fonte: Il Messaggero