45ene intossicata da monossido, è grave

Foto: archivio
Foto: archivio

Assisi, 2 gennaio 2014 – Un donna di 45 anni residente ad Assisi è rimasta gravemente intossicata dal monossido di carbonio a causa delle esalazioni emesse da un braciere acceso in camera. Il fatto è avvenuto ieri sera ad Assisi, dove la scorsa settimana sono morte due persone per il rogo all’interno di un’abitazione.

L’ allarme è scattato grazie ad alcuni parenti che hanno subito chiesto soccorso al 118; gli operatori sanitari hanno provveduto a trasportare la donna prima presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Assisi, dove e’ subito emersa la gravita’ dell’intossicazione e ,di conseguenza il trasferimento all’Ospedale S.Maria della Misericordia di Perugia.

I medici del nosocomio perugino -stando ad una nota dell’Ufficio stampa dell’Azienda ospedaliera- dopo aver proceduto agli accertamenti del caso, e in considerazione di parametri respiratori assolutamente preoccupanti, hanno proceduto al trasferimento della donna all’Ospedale di Grosseto dove già nella notte scorsa, e’ stato iniziato il trattamento nella camera iperbarica. La prognosi dei medici e’ ovviamente riservata. (Adnkronos)