Addio all’attore napoletano Antonio Allocca, il prof di italiano dei ‘Ragazzi della 3 C’

antonio alloccaDal teatro di De Filippo al cinema con Tognazzi, Villaggio, Parenti, una lunga carriera tra palcoscenico, cinema e tv

Napoli, 1 gennaio 2014 – È morto martedì 31 dicembre Antonio Allocca, 76 anni, attore e caratterista napoletano. Ha lavorato per il teatro, con Eduardo De Filippo, al cinema, tra gli altri, con Ugo Tognazzi e Paolo Villaggio. Per la televisione è stato l’indimenticabile professore di italiano nelle tre serie I ragazzi della terza C. Il suo tormentone era il voto basso per Bruno, il personaggio interpretato da Fabrizio Bracconieri. Celebre la sua frase: «Sacchi…tre!», accompagnata dal gesto delle tre dita per grattarsi il naso.

CARRIERA VARIEGATA – Nato a Portici nel 1937 ma residente da anni a Marcianise, nella sua lunga carriera Allocca ha alternato il teatro al cinema e si è trovato a lavorare con attori come Nino Taranto , Erminio Macario, Ugo Tognazzi, Gian Maria Volontè, Neri Parenti, Paolo Villaggio, Mario Scaccia, Renato Pozzetto, Luciano Salce, Steno, Nanni Loy e Luciano De Crescenzo. Indimenticabili le sue presenze nei film “Così Parlò Bellavista”, “32 Dicembre”, “Mi Manda Picone”, “Cristo si è Fermato ad Eboli”, “Quel ragazzo della Curva b”, “Piedone l’ Africano” e “Sogni Mostruosamente Proibiti”.
Nel 1958, l’incontro con Eduardo De Filippo, che nel 1962 lo porta a recitare in due adattamenti televisivi, “Ditegli sempre di si” e “Napoli milionaria”. «Eduardo che è stato un grande maestro, Il suo insegnamento mi ha guidato per tutta la mia carriera», diceva sempre Allocca.
I funerali si terranno giovedì a Napoli alle ore 10 nella Chiesa di San Ferdinando in Piazza Trieste e Trento.

Fonte: Corriere della Sera